Home » UI Designer: di cosa si occupa e quanto guadagna

UI Designer: di cosa si occupa e quanto guadagna

da | 8 Agosto 2022

UI Designer: cosa fa e come lavorare nel campo del UI Design 

L’UI Designer (User Interface Designer) è il professionista che si occupa del design dell’interfaccia utente, progettando tutte le schermate attraverso cui l’utente si muove quando naviga su un sito, utilizza un’App o si cimenta in un gioco. 

Per capire qual è di preciso il suo ruolo, quali sono i suoi compiti e come diventare UI Designer, è necessario innanzitutto chiarire cos’è l’UI Design 

Chi è l’UI Designer 

L’UI Design è una “sottocategoria” dell’UX Design (User Experience Design): riguarda il modo in cui un sito Web si presenta, e lavora sull’interazione tra l’uomo e il contenuto per costruire una navigazione invitante e in linea con lo stile del brand.  

Tutto nell’UI Design viene progettato in modo che per l’utente sia intuitivo e piacevole, dal bottone della call to action ai campi per l’inserimento dati online. Se un sito Web è facile da navigare, semplice da leggere e da vedere, è infatti più probabile che l’utente compia l’azione richiesta. Lo UI Designer si occupa dunque del disegno delle interfacce: disegna il sito o l’App secondo le indicazioni fornite dall’UX Designer, definisce il linguaggio grafico e costruisce layout ad hoc. 

Sebbene entrambe le discipline perseguano lo stesso obiettivo, la creazione di un’esperienza utente positiva, esiste una principale differenza tra UI e UX Design: la User Experience è l’esperienza che l’utente vive quando naviga su un sito o utilizza un’App mentre la User Interface è l’interfaccia, ovvero quello che si frappone tra lui e il dispositivo. 

Cosa fa l’UI Designer 

L’UI Design si concentra sull’esperienza visiva dell’utente, sul modo in cui interagisce con l’interfaccia mentre naviga sul Web. L’UI Designer progetta le schermate attraverso le quali l’utente si muove su un sito, e crea gli elementi visivi che facilitano questo movimento. 

Tra i compiti dell’UI Designer vi sono: 

  • la creazione e l’applicazione di un linguaggio visivo; 
  • la progettazione di ogni schermata con cui l’utente andrà a interagire; 
  • la creazione di layout responsive; 
  • la creazione di animazioni; 
  • la progettazione dell’interattività di ogni elemento dell’interfaccia utente; 
  • la prototipazione, per testare quanto progettato così da individuare eventuali problemi e criticità. 

La prototipazione, soprattutto, è fondamentale quando si parla di UI Design. Tre sono le tipologie di prototipi realizzabili: 

  • wireframe a bassa fedeltà: disegnare rapidamente i flussi utente sulla carta o su una lavagna è il modo più veloce per trasmettere un’idea di design; 
  • prototipi cliccabili: una volta impostati il layout dello schermo, il percorso dell’utente e il design visivo generale, è possibile creare un prototipo cliccabile, uno schermo statico con un livello medio di dettaglio; 
  • prototipi ad alta fedeltà: quando il progetto è finito e deve essere consegnato, è possibile creare prototipi ad alta fedeltà con interazioni avanzate che somiglino molto al prodotto finito. 

Come diventare UI Designer e quali competenze bisogna avere 

In Italia non esiste un percorso di studi specifico per diventare UI Designer. L’ideale è partire da una solida conoscenza dell’informatica e della grafica, acquisita magari attraverso un corso di laurea, per poi frequentare un corso in UI Design. 

Le Hard Skills richieste ad un UI Designer sono: 

  • preparazione informatica e conoscenza base della programmazione; 
  • capacità di comprendere i linguaggi HTML e CSS; 
  • conoscenza dei principali strumenti di progettazione e di prototipazione dell’interfaccia utente (Sketch, Adobe XD, InVisioN); 
  • conoscenza dei metodi, delle teorie e delle pratiche relative alla progettazione dell’interfaccia (regole tipografiche e di colore, psicologia della Gestalt, ecc.). 

Accanto alle Hard Skills, un ruolo di primo piano lo rivestono tre Soft Skills: 

  • comunicazione: per progettare l’interfaccia utente è necessario comunicare con l’UX Designer, con gli sviluppatori e con i clienti. Soprattutto la comunicazione con il cliente è fondamentale, poiché ci si troverà a dover spiegare e giustificare le proprie decisioni di progettazione nel modo più dettagliato possibile; 
  • lavoro di squadra: lavorare bene in un team è un’abilità essenziale, che prevede l’ascolto e il confronto per la risoluzione tempestiva dei problemi e per il miglioramento del progetto; 
  • empatia: mettersi nei panni dell’utente richiede empatia e attenzione ai principi dell’accessibilità e dell’inclusività. Mettere l’estetica e la grafica prima dell’usabilità non è mai una scelta vincente. 

Lo stipendio di un UI Designer in Italia è di circa 31.000 € l’anno, e va dai 25.500 € di un professionista entry level agli oltre 63.000 € di un UI Designer senior. 

Vuoi saperne di più sui lavori del futuro? Leggi l’enciclopedia PHYDpedia e scopri quali sono le professioni emergenti di oggi e di domani. 

0 commenti

Articoli recenti

Articoli recenti

Come affrontare un colloquio di lavoro?

Come affrontare un colloquio di lavoro?

Come affrontare un colloquio di lavoro: tutti i consigli L’idea di sostenere un colloquio di lavoro è fonte di ansia e di preoccupazione per molti candidati. La maggior parte di loro si concentra...

leggi tutto