Home » Employability: cos’è e perché è importante

Employability: cos’è e perché è importante

by | 23 January 2022

Employability: cos’è, perchè è importante e come svilupparla

Occupabilità o impiegabilità: così è traducibile il termine inglese “employability”. Un concetto sempre più importante quando si parla del mercato del lavoro odierno, dove può capitare di dover fare i conti con la disoccupazione e con la necessità di reinventarsi in ambito professionale. Ma cos’è l’employability e perché è importante?

Employability: che cos’è?

Sebbene il suo significato letterale sia quello di occupabilità o di impiegabilità, il concetto di employability può essere ampliato. Anzitutto, va detto che non è necessariamente collegato ai concetti di disoccupazione e di ricerca del lavoro, e può essere descritto come l’insieme delle competenze e delle abilità che consentono di risultare interessanti per il mercato del lavoro.

In altre parole, è un concetto che racchiude il percorso professionale del lavoratore e l’insieme delle sue capacità e abilità. Più alto è il livello di competenze e skills professionali del lavoratore, più elevate saranno le probabilità di intercettare delle opportunità di lavoro in linea con le proprie aspettative e con il proprio know-how.

È interessante notare come l’employability sia un processo in divenire poiché, esperienza dopo esperienza, il lavoratore acquisisce nuove skills che può poi valorizzare nella prospettiva di migliorare la propria condizione lavorativa e retributiva.

L’occupabilità è quindi la capacità che una persona ha di trovare lavoro, indipendentemente dal fatto che muova da una condizione di disoccupazione o mentre è già occupata.

Cos’è importante per mantenere e migliorare la propria employability

Perché è importante l’employability? L’employability è rilevante perché induce a:

  • restare competitivi: il consiglio è quello di non smettere mai di formarsi, con master e corsi post-laurea ma anche durante la carriera lavorativa è importante restare aggiornati, integrare le proprie skills e rendersi appetibili agli occhi delle aziende;
  • non farsi “tagliare fuori”: in un mondo del lavoro sempre più competitivo e in continua evoluzione, spesso le aziende necessitano di cambiare ruoli e mansioni ai loro lavoratori. In queste situazioni, è importante mostrare al proprio datore di lavoro di possedere competenze trasversali e versatili;
  • arricchire il proprio Curriculum Vitae: al di là della propria formazione scolastica e delle esperienze lavorative passate, avere competenze diverse e dedicarsi alla propria crescita professionale fa sempre una buona impressione, e aumenta la spendibilità quando si cerca lavoro.
  • Per migliorare la propria employability è necessario sapersi mettere in discussione, non aver paura di mettersi in gioco in nuovi ruoli e progetti, essere aperti al cambiamento e non lasciarsi abbattere dalle difficoltà.

Ma è necessario anche possedere buone doti comunicative ed organizzative. È importante che ogni lavoratore sappia costruire e mantenere relazioni interpersonali (con i colleghi, i clienti e i fornitori) e che sia capace di mediare e negoziare. Inoltre, deve saper gestire il tempo con efficienza, avere capacità di pensiero laterale e reagire alle criticità con prontezza, creatività e capacità di problem-solving.

Come si sviluppa l’employabiliy?

Come anticipato, per sviluppare la propria employability è fondamentale non smettere mai di formarsi, ad esempio attraverso la frequenza di corsi in presenza oppure online. Non necessariamente bisogna concentrarsi su corsi formativi prettamente attinenti al proprio ruolo professionale: per migliorarsi e per acquisire nuove competenze è importante anche uscire dalla propria comfort zone. Infine, non bisogna trascurare i propri hobby e passioni: anche i tuoi interessi extra lavorativi possono infatti contribuire a migliorare la tua employability.

Come si calcola l’indice di occupabilità?

Fatta chiarezza su cosa sia l’employability e sul perché sia importante, se desideri avere un’idea di quanto le tue competenze siano spendibili sul mercato del lavoro, puoi rivolgerti a Phyd.

Phyd ti aiuta a calcolare il tuo indice di occupabilità e dunque la tua employability, analizzando i titoli di studio conseguiti, le esperienze di lavoro passate, le tue hard e soft skills e le tue capacità comunicative.

Confrontando questi dati con la richiesta del mercato, misuriamo la tua employability.

 

0 Comments

Articoli recenti

Articoli recenti