Home » Social Media Manager: cosa fa, competenze e stipendio

Social Media Manager: cosa fa, competenze e stipendio

da | 8 Agosto 2022

Social Media Manager: cosa fa e quali competenze deve avere 

Il Social Media Manager è il professionista che imposta la strategia social di un’azienda, stabilendo come e cosa comunicare sulle varie piattaforme (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, TikTok, Pinterest, YouTube, ecc.). Per svolgere al meglio il suo lavoro deve possedere ottime doti comunicative, avere un buon occhio per il design e la capacità di capire quali sono i contenuti che gli utenti apprezzano di più. 

Cosa deve fare un Social Media Manager 

Il Social Media Manager sviluppa strategie per aumentare i follower, crea e supervisiona le campagne social, produce contenuti e redige report e analisi. 

Per la verità, le attività di Social Media Management commissionate al Social Media Manager dipendono dalle dimensioni dell’azienda. Nelle realtà più grandi, il SMM definisce la strategia e commissiona i contenuti (video, slideshow, copywriting) ad altri creators; nelle realtà più piccole, anche la creazione dei contenuti è di sua competenza. In quest’ultimo caso, dovrà anche avere conoscenze di Content Marketing. 

Possono rientrare tra le mansioni del Social Media Manager: 

  • l’aumento dei followers e dell’engagement, attraverso la creazione di post che stimolino il coinvolgimento e che invitino l’utente a mettere “mi piace”, a commentare o a condividere il contenuto;  
  • l’ideazione di campagne ADV, in linea con la strategia di Marketing dell’azienda e orientate al raggiungimento di un pubblico targettizzato; 
  • la stesura di un calendario editoriale; 
  • l’analisi dei dati: oltre a svolgere il lavoro creativo, il Social Media Manager deve trascorrere diverso tempo ad analizzare i dati così da valutare il rendimento dei post. Non solo è tenuto a guardare le metriche di un post organico o sponsorizzato, ma deve monitorare anche quello che gli utenti scrivono sui social a proposito dell’azienda; 
  • la consegna dei report: le aziende vogliono sapere se il lavoro del Social Media Manager funziona, e necessitano dunque di vedere in che modo il professionista ha permesso ai follower di crescere e all’engagement di aumentare; 
  • programmazione e pubblicazione dei contenuti sulle pagine social; 
  • interazione e moderazione degli utenti (risposte ai messaggi e ai commenti). 

Le competenze richieste 

Per diventare Social Media Manager è necessario possedere precise skills, di tipo tecnico ma anche di tipo trasversale: 

  • scrittura: per scrivere post e didascalie è fondamentale avere un’ottima conoscenza della grammatica e dell’ortografia, ma anche buone doti di copywriting per sviluppare storie coinvolgenti e avvincenti; 
  • editing: supervisionare il lavoro di un team, nel Social Media Management, significa assicurarsi anche che i post siano corretti e privi di errori; 
  • conoscenza approfondita delle piattaforme social, dei loro punti di forza e di debolezza, ma anche delle caratteristiche demografiche del pubblico tipo; 
  • creatività: differenziarsi, specialmente sui social media, è la chiave per farsi notare. La creatività aiuta i SMM a sviluppare campagne social innovative e a creare contenuti multimediali accattivanti; 
  • marketing digitale e tradizionale: perché una strategia social porti benefici ad un’azienda, è importante che sia coerente con gli altri strumenti di marketing (tradizionali e digitali) a cui viene abbinata. Conoscerli aiuta ad inserire i social in un contesto più ampio; 
  • customer-care, inteso come la capacità di ascoltare e comprendere le preoccupazioni e le richieste che i clienti avanzano sui social; 
  • conoscenza di strumenti analitici che “ascoltano” i social media, come Sprout Social o Hootsuite e HubSpot; 
  • flessibilità: i social media sono luoghi dinamici e mutevoli, in cui le regole cambiano spesso; 
  • tempestività: quando sui social c’è una tendenza molto forte, o si verifica un accadimento importante, è probabile che gli altri post vengano oscurati o passino in secondo piano. Tenersi sempre informato su quello che succede consente di rivedere le proprie strategie.  

Come diventare Social Media Manager 

Cosa bisogna studiare per diventare Social Media Manager? Molti atenei hanno corsi di laurea che preparano alla professione: Comunicazione digitale e Social Media, Scienze della Comunicazione o Digital Marketing. Tuttavia, per lavorare come SMM la laurea non è indispensabile. È possibile frequentare un corso in Social Media Management, e fare poi esperienza presso agenzie o come assistente di un Social Media Manager Senior. 

Dove lavora il Social Media Manager e quanto guadagna 

Il Social Media Manager può aprire la Partita IVA e lavorare come freelance, gestendo la comunicazione social di più clienti, ma anche essere assunto da una web agency oppure da un’azienda, 

Lo stipendio di un Social Media Manager, in Italia, è di circa 27.500 € l’anno. Tuttavia, lavorando per grandi clienti come freelance, è possibile superare gli 80.000 €. 

Sei curioso di sapere quali sono i lavori più remunerativi? Allora leggi la nostra enciclopedia PHYDpedia e scopri quali sono le professioni emergenti di oggi e di domani. 

0 commenti

Articoli recenti

Articoli recenti

Come affrontare un colloquio di lavoro?

Come affrontare un colloquio di lavoro?

Come affrontare un colloquio di lavoro: tutti i consigli L’idea di sostenere un colloquio di lavoro è fonte di ansia e di preoccupazione per molti candidati. La maggior parte di loro si concentra...

leggi tutto