Home » Executive Coaching: cos’è, obiettivi, benefici

Executive Coaching: cos’è, obiettivi, benefici

by | 24 October 2022

Executive Coaching: il coaching per il management aziendale

L’Executive Coaching è una metodologia formativa personalizzata, che prevede una serie di interazioni individuali tra un manager (o un dirigente) e un coach esterno.

L’obiettivo del coaching è fornire al leader le conoscenze di cui ha bisogno per una più efficace gestione del team, e per raggiungere con più velocità ed efficienza gli obiettivi a lungo termine fissati dall’azienda.

Che cos’è l’Executive Coaching

Il termine “Executive Coaching” descrive la relazione tra il coachee, una persona che ha autorità e responsabilità manageriali all’interno di un’azienda, e il coach.

Consulente esperto, il coach ha il compito di aiutare il manager a migliorare le sue prestazioni e la sua soddisfazione personale, aiutandolo a raggiungere determinati obiettivi e a migliorare di riflesso l’efficienza aziendale.

Gli obiettivi dell’Executive Coaching sono numerosi, e sono personalizzati sulla base delle esigenze che il coachee manifesta. A seconda delle sue necessità, delle sue skills e delle sue caratteristiche, l’Executive Coaching può aiutarlo a:

  • affrontare i cambiamenti intercorsi in azienda o nel suo ruolo;
  • migliorare la comunicazione e il Time Management;
  • motivare il suo team;
  • migliorare il suo metodo di leadership;
  • gestire i conflitti tra i membri del suo team;
  • prendere decisioni importanti;
  • definire un piano d’azione, implementarlo e monitorarlo.

Ciò che differenzia il coaching dalla psicoterapia è proprio il focus sul lavoro: mentre lo psicologo si concentra sulla persona, il coach si concentra sul contesto lavorativo. Può dunque fornire al leader i migliori strumenti per risolvere un problema con la squadra, per definire le priorità o per comunicare meglio. O, semplicemente, può aiutarlo ad essere un leader migliore.

Come funziona l’Executive Coaching e perché funziona

La prima fase di un percorso di Executive Coaching è la conoscenza: il leader condivide con il coach i risultati raggiunti, e gli obiettivi che l’azienda gli ha assegnato o le problematiche che intende risolvere. Successivamente si passa alla definizione di un piano d’azione, completamente personalizzato.

Tuttavia, è fondamentale che, in azienda, tutti siano predisposti al coaching. O che, ad essere coinvolti in tale percorso, siano solamente i lavoratori che desiderano farlo. Solo in questo modo l’Executive Coaching potrà dare i risultati sperati.

Le ricerche empiriche effettuate sul tema dimostrano che, col giusto coinvolgimento, il coaching si dimostra efficace nel migliorare le prestazioni del leader e del team che coordina. L’executive coaching non è però una panacea, ma uno strumento prezioso per lo sviluppo del management. Questo, a patto che l’azienda selezioni attentamente il coach, sulla base del suo esecutivo.

Il coaching non è vantaggioso solamente per dirigenti e leader. Infatti, a beneficiarne è anche il team coordinato dal leader che ha intrapreso un percorso di questo tipo.

Inoltre, il leader può diventare a sua volta coach. Ad esempio, un Project Manager esperto con la qualifica necessaria per il coaching può stabilire un rapporto di coaching con un Project Manager Junior, per portare a termine con successo un progetto complesso.

Il coach – in virtù del suo percorso di coaching – può aiutare il Project Manager Junior a valutare come sta andando quel progetto, definendo insieme a lui quali modifiche e quali miglioramenti apportare per aiutarlo a raggiungere un risultato migliore.

Phyd mette a disposizione dei suoi iscritti i migliori esperti, coach professionisti capaci di supportare manager di ogni livello a incrementare le loro performance, a sviluppare determinate Soft Skills e a gestire il team con più efficacia.

 

 

 

0 Comments

Articoli recenti

Articoli recenti

Cantiere Lavoro

Cantiere Lavoro

Cantiere Lavoro La neo Ministra del Lavoro, Marina Calderone, è una consulente del settore da oltre 20 anni, nonché presidente dell’Ordine dei consulenti dal 2005. Profonda conoscitrice del mercato...

read more
Bulli d’ufficio

Bulli d’ufficio

Bulli d'ufficio C’è il collega violento alle prese con gli scatti di rabbia, quello che invece attua una strategia più sottile, fatta di tacite suggestioni e comportamenti scorretti, oppure quello...

read more
Segnali positivi

Segnali positivi

Segnali positivi Nei primi otto mesi del 2022 in Italia c’è stato un boom dei contratti a tempo indeterminato, scrive il Corriere. A scattare la fotografia sulle condizioni del mercato del...

read more
Corso in grafica 3D: come sceglierlo

Corso in grafica 3D: come sceglierlo

Corso in grafica 3D: caratteristiche e perché sceglierlo Se un tempo i disegni in due dimensioni - realizzati su carta o attraverso software installati su un computer - erano alla base delle...

read more