Home » App Engineering: significato e competenze richieste

App Engineering: significato e competenze richieste

by | 5 August 2022

App Engineering: competenze richieste per fare l’App Engineer 

L’App Engineer è il professionista che crea, sviluppa e aggiorna applicazioni per computer, tablet e smartphone. È dunque un Software Engineer specializzato nel campo delle App, che collabora con grafici e Data Scientist per soddisfare al meglio le esigenze del cliente attraverso la creazione di una specifica applicazione. 

App Engineer: cosa fa 

L’App Engineer, traducibile in italiano come sviluppatore di App, deve possedere competenze informatiche che gli consentano di: 

  • recepire le direttive del cliente e interpretare i suoi bisogni, così da creare applicazioni conformi alle sue esigenze e ai suoi obiettivi; 
  • creare prototipi applicativi, prima della App vera e propria; 
  • scrivere codice di qualità, necessario per sviluppare l’applicazione vera e propria; 
  • testare l’applicazione prima di consegnarla al cliente o di lanciarla sul mercato; 
  • risolvere eventuali bug di sistema; 
  • aggiornare le applicazioni, implementandole con nuove funzionalità e risolvendo i problemi di funzionamento e le possibili criticità rilevate dagli utenti. 

Per diventare sviluppatore di App è necessario possedere dunque il giusto mix di Hard Skills e Soft Skills necessarie a pianificare, ideare, creare, testare, presentare e aggiornare le applicazioni. Di norma, ogni App Engineer sceglie di specializzarsi in una precisa branca: 

  • gli App Engineer per dispositivi mobili sviluppano applicazioni per tablet e smartphone con sistemi operativi diversi, utilizzando il linguaggio di programmazione più indicato tra Objective-C, C++, Python o Java; 
  • gli App Engineer per Android sono specializzati nella programmazione per Android, e creano applicazioni partendo da codici generalmente open source; 
  • gli App Engineer iOs sono specializzati nella programmazione per iPhone e iPad e conoscono dunque alla perfezione il linguaggio Swift e/o Objective-C. 

Come diventare App Engineer 

Per diventare App Engineer è necessario possedere precise Hard Skills. 

Innanzitutto, se si intende sviluppare applicazioni per Android bisogna padroneggiare il linguaggio Java. Inoltre, è fondamentale avere approfondite basi conoscitive di SQL per la gestione e l’organizzazione dei database all’interno delle applicazioni. È poi consigliabile conoscere l’XML per la descrizione dei dati. Gli sviluppatori Android, attualmente i più richiesti sul mercato, utilizzano in genere Android Studio per lo sviluppo delle App. 

Lo sviluppatore iOS deve invece conoscere ogni segreto del linguaggio Swift, il più utilizzato nel mondo Apple. 

Per diventare App Engineer è consigliabile avere una laurea in Informatica o in Ingegneria informatica, ma numerosi sono i corsi per lo sviluppo di App aperti anche a chi non ha un titolo di studio.  

Le Soft Skills necessarie 

Oltre alle Hard Skills, indispensabili per poter svolgere il ruolo di sviluppatore di App, possedere specifiche Soft Skills garantisce un vantaggio: 

  • capacità d’analisi, per interpretare le esigenze del cliente e tradurle in un’Applicazione funzionale; 
  • Problem Solving: è importante saper interpretare le esigenze degli utenti e saper porre rimedio agli eventuali problemi riscontrati nell’utilizzo dell’applicazione; 
  • creatività; 
  • attenzione ai dettagli; 
  • pazienza: lo sviluppo di un’applicazione può richiedere diverso tempo ed è quindi importante avere la capacità di essere pazienti; 
  • abilità comunicative, necessarie per la collaborazione con le altre figure del team e per spiegare al cliente il funzionamento dell’App. 

Lo stipendio per l’App Engineering in Italia è di circa 26.000 € l’anno, fino ai 32.000 € per gli sviluppatori con esperienza. Se però si sceglie di lavorare come freelance, è possibile incrementare sensibilmente i propri guadagni. 

Vuoi saperne di più sui lavori maggiormente redditizi? Allora leggi la nostra enciclopedia PHYDpedia e scopri quali sono le professioni più emergenti di oggi e di domani. 

0 Comments

Articoli recenti

Articoli recenti

Cantiere Lavoro

Cantiere Lavoro

Cantiere Lavoro La neo Ministra del Lavoro, Marina Calderone, è una consulente del settore da oltre 20 anni, nonché presidente dell’Ordine dei consulenti dal 2005. Profonda conoscitrice del mercato...

read more
Bulli d’ufficio

Bulli d’ufficio

Bulli d'ufficio C’è il collega violento alle prese con gli scatti di rabbia, quello che invece attua una strategia più sottile, fatta di tacite suggestioni e comportamenti scorretti, oppure quello...

read more
Segnali positivi

Segnali positivi

Segnali positivi Nei primi otto mesi del 2022 in Italia c’è stato un boom dei contratti a tempo indeterminato, scrive il Corriere. A scattare la fotografia sulle condizioni del mercato del...

read more
Corso in grafica 3D: come sceglierlo

Corso in grafica 3D: come sceglierlo

Corso in grafica 3D: caratteristiche e perché sceglierlo Se un tempo i disegni in due dimensioni - realizzati su carta o attraverso software installati su un computer - erano alla base delle...

read more