Home » Data Scientist: cosa fa e quanto guadagna

Data Scientist: cosa fa e quanto guadagna

da | 23 Febbraio 2022

Data Scientist: chi è, cosa fa e quanto guadagna

Il Data Scientist, tra le figure professionali emergenti più richieste dal mercato del lavoro, è un professionista dell’analisi analitica in possesso di competenze tecniche volte alla risoluzione di problemi complessi.

Con le sue conoscenze in Informatica, Matematica e Statistica, analizza, elabora e modella i dati, utilizzandoli poi per creare piani e strategie per l’azienda. Quella del Data Scientist è dunque una professione fondamentale, soprattutto se si considera l’enorme mole di dati che un’organizzazione produce ogni giorno.

Ma che cosa fa il Data Scientist nello specifico, e quanto può arrivare a guadagnare?

Che cosa fa il Data Scientist?

Il lavoro del Data Scientist è stimolante e consente di mettersi in prima linea nell’impiego di nuove tecnologie e strumenti. Si tratta di una professione sempre più ricercata, poiché i Big Data sono fondamentali per prendere decisioni all’interno di un’azienda.

Che cosa fa il Data Scientist? Le sue mansioni sono diverse:

  • raccoglie i dati non strutturati e li trasforma in formati più utilizzabili;
  • risolve problemi legati al business individuando soluzioni basate sui dati;
  • crea algoritmi e modelli di dati per prevedere gli andamenti futuri;
  • utilizza le tecniche di apprendimento automatico per migliorare la qualità dei dati;

Il Data Scientist lavora su due tipi di dati: strutturati e non strutturati. I dati strutturati, organizzati per categorie, sono i più facili da trattare: vengono infatti organizzati automaticamente da programmi ad hoc, e includono una vasta gamma di dati come le informazioni bancarie, il traffico di un sito Web oppure le coordinate GPS raccolte dallo smartphone.

I dati non strutturati, invece, non possono essere classificati in modo automatico: trattarli è però indispensabile, in quanto sono preziosissimi per il business aziendale. Il Data Scientist lavora prevalentemente su di essi, e li elabora al fine di aumentare i profitti aziendali.

Come diventare Data Scientist

Per diventare Data Scientist, una laurea specifica in Italia non esiste. I Data Scientist sono in genere laureati in Matematica o in Statistica. Si tratta infatti di figure altamente specializzate su tematiche matematico-statistiche, capaci di sviluppare algoritmi di Machine Learning e di implementarli, di gestire gli analytics, di estrarre dati da Oracle MySQL e di rendere i modelli di dati semplici e utilizzabili dagli altri dipendenti dell’azienda.

Per diventare Data Scientist è inoltre fondamentale avere specifiche hard e soft skills:

  • conoscenza dei linguaggi di programmazione per ordinare, analizzare e gestire grandi quantità di dati (i linguaggi più utilizzati per tale scopo sono Phyton, R, SQL e SAS);
  • capacità di creare grafici attraverso Excel, Tableau e/o PowerBI;
  • capacità d’uso del Machine Learning, per migliorare la qualità dei dati e per prevedere i dati futuri;
  • familiarità con i Big Data;
  • doti comunicative;
  • propensione al lavoro di squadra;
  • conoscenza della lingua inglese.

Qual è lo stipendio del Data Scientist? Anche in questo caso, trattandosi di una professione emergente, non è facile dare una risposta. In Italia, si va dai circa 30.000 di profili all’inizio del loro percorso di carriera a Ral significativamente più alte per i professionisti più esperti.

Come trovare un corso per Data Scientist

Su Phyd puoi trovare numerosi corsi che possono aiutarti a costruire un percorso professionale che metta al centro del tuo lavoro i dati e farti così diventare un Data Scientist.

 

0 commenti

Articoli recenti

Articoli recenti

Software Engineer: cosa fa e come diventarlo

Software Engineer: cosa fa e come diventarlo

Software Engineer: cosa fa, stipendio e cosa studiare  Il Software Engineer (ingegnere del software) applica l'analisi matematica e i principi dell'informatica alla progettazione e allo sviluppo di...

leggi tutto