Home » Tecnico di laboratorio biomedico: cosa fa e competenze richieste

Tecnico di laboratorio biomedico: cosa fa e competenze richieste

by | 5 September 2022

Tecnico di laboratorio biomedico: cosa fa e come diventarlo

Il tecnico di laboratorio biomedico è il professionista che si occupa dell’analisi e della ricerca in campo biochimico, virologico, microbiologico, immunologico ed ematologico. Inoltre, può effettuare analisi farmaco-tossicologiche, citologiche, istopatologiche e di patologia clinica.

Analizzando un campione biologico (sangue, espettorato, tessuto) aiuta il medico a formulare una diagnosi, supporta le Forze dell’Ordine nelle indagini e fornisce agli enti per la tutela ambientale una risposta in merito alle condizioni di acque e terreni.

Responsabile a livello normativo della Validazione Tecnica dell’analisi, è addetto anche alla manutenzione e alla verifica degli strumenti utilizzati all’interno del laboratorio.

Cosa fa un tecnico di laboratorio biomedico

Il tecnico di laboratorio biomedico effettua test di laboratorio a supporto dei medici per la diagnosi e la cura delle malattie, oppure lavora presso i laboratori di analisi ambientale per la sicurezza della popolazione. O, ancora, si mette al servizio delle Forze dell’Ordine per l’analisi di campioni e tessuti relativi alle indagini.

Nello specifico, il tecnico di laboratorio biomedico:

  • analizza la richiesta del medico che ha prescritto i test;
  • sceglie la strumentazione con cui eseguire gli esami;
  • gestisce l’approvvigionamento degli strumenti e dei materiali necessari al funzionamento del laboratorio;
  • pianifica il lavoro, dalla preparazione dei campioni e dei reagenti chimici fino alla manutenzione ordinaria degli strumenti;
  • effettua gli esami;
  • redige il referto.

Tecnico di laboratorio biomedico, le competenze richieste

I tecnici di laboratorio biomedico devono avere competenze in:

  • biochimica;
  • genetica;
  • medicina di laboratorio;
  • biologia;
  • citogenetica molecolare;
  • ematologia;
  • istocitopatologia;
  • citologia;
  • virologia;
  • immunologia.

Il percorso di studi per diventare tecnico di laboratorio biomedico prevede inoltre l’acquisizione di nozioni di farmacia, anatomia patologica, diritto sanitario, economia, informatica e lingua inglese.

E oltre a possedere precise Hard Skills, i professionisti di tale ambito devono essere in grado di:

  • comprendere le indicazioni, raccogliere informazioni e comunicare;
  • gestire il tempo;
  • coordinare le persone;
  • valutare la situazione e agire di conseguenza;
  • elaborare e sintetizzare quanto emerso dai test;
  • collaborare con i colleghi.

Le Soft Skills principali sono dunque l’affidabilità, l’accuratezza, la cooperazione e il pensiero concettuale: il tecnico di laboratorio biomedico deve operare con precisione, agire in modo etico, lavorare in sinergia coi colleghi e saper risolvere anche le questioni più complesse.

Come intraprendere la professione del biomedico

Per lavorare come tecnico di laboratorio biomedico è necessario conseguire la laurea in Tecniche di laboratorio biomedico ed iscriversi in seguito all’albo dei Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico.

Inoltre, è obbligatorio per legge prendere parte ai corsi di aggiornamento e qualificazione previsti dall’ECM (Educazione Continua in Medicina).

Il tecnico di laboratorio biomedico può trovare impiego presso gli ospedali, le Forze dell’Ordine (per l’analisi di campioni e tessuti a scopo investigativo), le Università (per le attività di ricerca) e presso le Agenzie Regionali della Prevenzione e Protezione dell’Ambiente, mentre in ambito privato può lavorare nei laboratori di analisi, nei centri per la fecondazione assistita, nelle industrie e nelle cliniche private (anche veterinarie).

A livello contrattuale, può lavorare come libero professionista aprendo la Partita IVA oppure essere assunto. Nel settore privato, l’assunzione può essere a tempo determinato o indeterminato, part-time o full-time. Nel settore pubblico – e dunque per lavorare in ospedale, nei laboratori convenzionati col Sistema Sanitario Nazionale o con le Forze dell’Ordine – vengono invece organizzati concorsi, oppure pubblicati avvisi d’assunzione.

Vuoi saperne di più sui lavori emergenti, in ambito medico e non solo? Leggi la nostra enciclopedia PHYDpedia e scopri quali sono le professioni più richieste oggi e nel futuro prossimo.

0 Comments

Articoli recenti

Articoli recenti