Home » Perché è importante la formazione continua?

Perché è importante la formazione continua?

by | 5 October 2022

L’importanza della formazione continua per migliorare le skills

La conoscenza e l’acquisizione di nuove competenze sono il motore di sviluppo dell’attuale società: a dirlo non sono solo gli analisti, ma gli stessi dati raccolti dall’OCSE nel rapporto “Skills Outlook 2021”.

Le informazioni raccolte mostrano la sempre più evidente importanza nel panorama economico dell’abilità di “imparare a imparare” e delle strategie di apprendimento.

Il concetto di lifelong learning, o formazione continua, porta numerosi vantaggi per gli individui, le organizzazioni e le aziende.

La formazione continua permette non solo di accrescere le proprie Hard Skills, ma consolida anche la cultura della persona e dell’azienda, supportando le imprese e i dipendenti nel rimanere al passo con i mercati, le tecnologie e il contesto sociale.

Cosa si intende per formazione continua?

Quando si parla di formazione continua, si intende un processo di apprendimento che permette al lavoratore di ampliare le sue competenze, così da eseguire in modo sempre più efficiente il suo lavoro e accedere a nuove mansioni, ruoli e responsabilità.

La formazione continua può aiutare il lavoratore non solo ad avanzare di carriera, ma anche a cambiare il settore lavorativo, restando al passo con ciò che succede nel mondo.

A differenza della formazione di cui si fa esperienza all’Università e nei corsi professionali, la formazione continua tocca ogni aspetto della vita del lavoratore, assumendo le caratteristiche del lifelong learning, nel quale tutto può diventare apprendimento e arricchire il singolo.

La formazione continua consolida quindi le abilità possedute dal lavoratore e permette di svilupparne di nuove attraverso la formazione in presenza, magari in una sede aziendale, o la formazione online.

Come fare formazione continua

Alla base del concetto di formazione continua, che riguarda interamente l’individuo, abbracciando ogni aspetto della sua vita professionale e personale, si trova un atteggiamento culturale, che implica una presa di responsabilità da parte di tutti gli attori in gioco, tra cui le singole persone.

Questo significa che, se si desidera fare formazione continua, è bene compiere il primo passo abbracciando il concetto di apprendimento attraverso tutto l’arco di vita dell’individuo.

La formazione continua si discosta così dalla classica formazione scolastica e assume sfaccettature formali, informali e involontarie, attraverso modalità, strumenti, contenuti e luoghi eterogenei.

Se il primo passo vede protagonista l’individuo che deve, con consapevolezza, prendere il controllo del percorso di apprendimento e renderlo un vero e proprio approccio alla vita, alle aziende spetta il secondo grande passo, attraverso la costruzione di percorsi dedicati in presenza e online, su misura per i propri dipendenti e i propri manager.

Perché la formazione continua è importante per la persona

La formazione continua permette alle persone non solo di aggiornarsi professionalmente, ma anche di acquisire nuove conoscenze e competenze trasversali, le cosiddette Soft Skills, utili a rimanere al passo con le evoluzioni del mondo del lavoro, sociali, culturali ed economiche, valorizzando il loro ruolo lavorativo in vista anche del futuro.

Una formazione continua adeguata permette di mantenere aggiornato il curriculum, e di supportare gli avanzamenti di carriera aumentando le responsabilità da gestire.

Inoltre, l’acquisizione di nuove conoscenze garantisce all’individuo la costituzione di un bagaglio culturale personale, in grado di arricchire le sue idee e prospettive, in un continuo e proficuo confronto con il mondo esterno.

Perché la formazione continua è importante per le aziende

La formazione continua offre alle aziende la possibilità di contare su dipendenti e manager costantemente aggiornati in un mercato del lavoro in perenne evoluzione.

Attraverso lavoratori preparati e pronti alle sfide che l’innovazione tecnologica e i cambiamenti sociali e culturali pongono, le aziende possono restare competitive e puntare a crescere in modo continuo e costante.

Persone con una solida formazione personale e professionale garantiscono alle imprese una maggiore resilienza ai cambiamenti e un approccio flessibile, aperto e creativo alla risoluzione dei problemi.

La formazione continua può inoltre rientrare all’interno dei benefit aziendali, rendendo l’impresa particolarmente attrattiva verso i giovani talenti.

All’aumento della motivazione e della soddisfazione dei dipendenti si affiancano spesso prestazioni migliori dei team e una maggiore fidelizzazione dei collaboratori, con un conseguente miglioramento dell’immagine aziendale.

In conclusione, la formazione continua è ormai un elemento essenziale da considerare nella costruzione della propria carriera professionale, perché permette di rimanere competenti, competitivi e al passo con i cambiamenti.

Al pari del singolo lavoratore, anche le aziende hanno il dovere di offrire una buona formazione continua ai propri dipendenti, così da poter mantenere alto il proprio servizio ed essere capaci di affrontare le sfide sempre nuove che il mercato del lavoro propone.

Phyd mette a disposizione dei suoi iscritti numerosi esperti: attraverso il confronto con un coach, l’individuo può aumentare la consapevolezza delle sue Skills e individuare il percorso di crescita e di carriera più opportuno.

0 Comments

Articoli recenti

Articoli recenti

Cantiere Lavoro

Cantiere Lavoro

Cantiere Lavoro La neo Ministra del Lavoro, Marina Calderone, è una consulente del settore da oltre 20 anni, nonché presidente dell’Ordine dei consulenti dal 2005. Profonda conoscitrice del mercato...

read more
Bulli d’ufficio

Bulli d’ufficio

Bulli d'ufficio C’è il collega violento alle prese con gli scatti di rabbia, quello che invece attua una strategia più sottile, fatta di tacite suggestioni e comportamenti scorretti, oppure quello...

read more
Segnali positivi

Segnali positivi

Segnali positivi Nei primi otto mesi del 2022 in Italia c’è stato un boom dei contratti a tempo indeterminato, scrive il Corriere. A scattare la fotografia sulle condizioni del mercato del...

read more
Corso in grafica 3D: come sceglierlo

Corso in grafica 3D: come sceglierlo

Corso in grafica 3D: caratteristiche e perché sceglierlo Se un tempo i disegni in due dimensioni - realizzati su carta o attraverso software installati su un computer - erano alla base delle...

read more